Portale Trasparenza Cittā di Parabiago - 37. SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA' EDILIZIA (SUAP)

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

37. SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA' EDILIZIA (SUAP)

Responsabile di procedimento: Loda Adriano Giorgio
Responsabile di provvedimento: Loda Adriano Giorgio
Responsabile sostitutivo: Mina Lanfranco

Descrizione

Con il decreto legislativo 25 novembre 2016, n. 222, vengono individuati i titoli abilitativi e i relativi regimi giuridici per l'esercizio di determinate attività in materia di commercio, edilizia ed ambiente. In particolare nella  TABELLA A, allegata al decreto,  sono elencati i procedimenti amministrativi ed i titoli abilitativi necessari per l'avvio delle attività (in particolare con S.C.I.A.)

La S.C.I.A. (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) edilizia è una procedura semplificata che consente al proprietario o titolare di un'attività economica di effettuare interventi edilizi sulle strutture dove si svolgono attività economiche, ad esempio capannoni industriali, artigianali, laboratori , negozi ed attività commerciali, attività ricettive ect.

Portale Trasparenza Città di Parabiago - SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' (SCIA - RESIDENZA )

Modalità avvio : Può presentare Scia il titolare di un diritto reale sul bene (proprietario, comproprietario, usufruttuario, rappresentante legale della società proprietaria) situato in Comune di Parabiago.E' necessario avvalersi dell'opera di un professionista che predisponga il progetto e tutta la documentazione utile e verifichi la fattibilità dell'intervento nel rispetto degli strumenti urbanistici e del regolamento edilizio. Il professionista incaricato deve essere iscritto al relativo albo professionale.

Si allega il progetto redatto da un professionista che descrive compiutamente e dettagliatamente le opere da eseguire e ne attesta l'ammissibilità al Piano di Governo del Territorio e la conformità ai requisiti edili ed igienici. Gli allegati elencati sinteticamente nel modulo devono essere presentati in singola copia.

L'Amministrazione comunale, nel termine di 30 giorni dalla presentazione, può effettuare verifiche e controlli ed eventualmente emettere un provvedimento di divieto di prosecuzione dell'attività e di rimozione degli eventuali effetti dannosi di essa, salvo che, ove ciò sia possibile, l'interessato provveda a conformare alla normativa vigente detta attività ed i suoi effetti entro un termine fissato dall'amministrazione, in ogni caso non inferiore a trenta giorni. In difetto di adozione delle misure stesse, decorso il suddetto termine, l'attività si intende vietata. (ai sensi dell'art. 19 comma 3 della L. 241/1990). E ' fatto comunque salvo il potere dell'amministrazione competente di assumere determinazioni in via di autotutela. Fatta salva l'applicazione delle disposizioni in materia, restano altresì ferme le disposizioni relative alla vigilanza sull'attività urbanistico-edilizia, alle responsabilità e alle sanzioni previste dal d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380, e dalle leggi regionali.

Chi contattare

Personale da contattare: Galbusera Stefania

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: si
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
30 gg salvo richiesta acquisizione atti assenso

Costi per l'utenza

La SCIA è sottoposta al pagamento dei Diritti di Segreteria, calcolati in base al tipo di intervento, e, ove necessario, del Contributo di Costruzione (oneri e costo di costruzione).

Il costo totale del Contributo di Costruzione può essere pagato in un'unica soluzione entro 30 giorni dalla notifica dell'apposita comunicazione da parte della Pubblica Amministrazione oppure rateizzato, garantendo mediante fideiussione bancaria o assicurativa, il versamento delle due rate così ripartite:
- 25% oltre gli interessi legali entro un anno dalla data della S.C.I.A;
- 25% oltre gli interessi legali entro due anni dalla data della S.C.I.A.
- Il 50% del Contributo, non garantito da fideiussione, deve essere invece pagato entro 30 giorni dalla dalla notifica dell'apposita comunicazione da parte della Pubblica Amministrazione.

Modalità pagamento:

  1. in contanti presso la Tesoreria Comunale - CREDITO ARTIGIANO RETE COMMERCIALE DEL CREDITO VALTELLINESE - VIA S. MICHELE, 12 - 20015 PARABIAGO.
  2. mediante bonifico bancario intestato a COMUNE DI PARABIAGO - CREDITO ARTIGIANO RETE COMMERCIALE DEL CREDITO VALTELLINESE - VIA S. MICHELE, 12 - 20015 PARABIAGO tramite il seguente IBAN: IT17C0521633540000000000358 indicando nella causale anche il numero di pratica edilizia;
  3. tramite bancomat presso la sede dell'Ufficio Tecnico (in funzione alla disponibilità di importo della carta);
  4. mediante pagamento on-line dal sito http://www.comune.parabiago.mi.it; dalla home-page si accede ai SERVIZI ON LINE DEL COMUNE (sulla sinistra): cliccando sul link si apre la pagina Servizi Liberi e selezionando la voce Pagamenti on-line si accede al modulo di pagamento. L'utente selezionerà il servizio interessato e potrà effettuare il pagamento MEDIANTE CARTA DI CREDITO. Il servizio comporta una commissione pari al 1,50% applicata sull'importo da pagare.

Modulistica per il procedimento

Regolamenti per il procedimento

REGOLAMENTO Il regolamento edilizio comunale disciplina, in conformità alla L.R. 12/05, alle altre leggi in materia ....

Riferimenti normativi

Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi. (GU n.192 del ....

Servizio online

Contenuto inserito il 09-06-2015 aggiornato al 20-03-2019
Non hai trovato le informazioni soggette alla pubblicazione obbligatoria? Richiedile ora
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza della Vittoria 7 - 20015 Parabiago (MI)
PEC comune@cert.comune.parabiago.mi.it
Centralino 0331 406011
P. IVA 01059460152
Linee guida di design per i servizi web della PA
Il progetto Portale della trasparenza č sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it