Tipologie di procedimento

MUTAMENTO DESTINAZIONE D'USO (Da

Responsabile di procedimento: Pedrani Giuliano Elio, Scattolon Cristina
Responsabile di provvedimento: Pedrani Giuliano Elio

Descrizione

Secondo quanto recentemente disposto dall'articolo 23 ter del DPR 380/01 "...... costituisce mutamento rilevante della destinazione d'uso ogni forma di utilizzo dell'immobile o della singola unità immobiliare diversa da quella originaria, ancorché non accompagnata dall'esecuzione di opere edilizie, purché tale da comportare l'assegnazione dell'immobile o dell'unità immobiliare considerati ad una diversa  categoria funzionale tra quelle sotto elencate: a)residenziale; a-bis)turistico-ricettiva; b)produttiva e direzionale; c)commerciale; d)rurale…..". All'oggi tuttavia sono spirati i termini entro cui Regione Lombardia avrebbe potuto adeguare la propria normativa ai sensi del sopracitato art.23 ter e pertanto, occorre necessariamente fare riferimento al sopracitato articolo di Legge. Non avendo la Regione Lombardia adeguato la propria disciplina legislativa ai principi espressi dall’art.23-ter nel termine ad essa assegnato, si dovrebbe ritenere ormai inapplicabile l’art. 52 della L.R. 12/2005, segnatamente con riferimento alla previsione sulla disciplina della comunicazione espressa da 2 comma.

Si rinvia alla tabella allegata al D.Lgs 222/2016 (Individuazione di procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio di attività (SCIA), silenzio assenso e comunicazione e di definizione dei regimi amministrativi applicabili a determinate attività e procedimenti), nonché alla Lr 12.2005 per maggiori dettagli.

Chi contattare

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: si
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
varia in funzione dell'istanza presentata (Permesso di Costruire/DIA/SCIA)

Costi per l'utenza

Il mutamento di destinazione d’uso avrà carattere oneroso in funzione alle caratteristiche dell'intervento ed alle seguenti variabili: a) variazione della categoria funzionale (cfr. art.23 ter del D.P.R. 380/01); b) Data del mutamento (prima o dopo 10 anni dalla data di ultimazione dei lavori che hanno determinato la destinazione d'uso); c) tipologia di opere da eseguire con riferimento all'art. 3 del D.P.R. 380/01.

 Le modalità di pagamento sono indicate in apposita sezione;  clicca qui per accedere.

Nel caso di presentazione di Permesso di Costruire ovvero della SCIA secondo le regole ordinarie (art.10 DPR 380/01), per mutamento d'uso con opere, si dovrà provvedere al pagamento dei diritti di segreteria e del contributo di costruzione (con le modalità sopra indicate) per interventi rientranti nella tipologia degli interventi di ristrutturazione edilizia da calcolarsi in base al tariffario comunale.

Nel caso di presentazione di Permesso di Costruire il costo totale del contributo può essere pagato in un'unica soluzione entro 60 giorni dalla data di notifica della conclusione dell'istruttoria (preventivamente al rilascio del permesso di costruire) oppure rateizzato come segue, garantendo mediante fideiussione bancaria o assicurativa, il versamento delle rate così ripartite:
- 25% oltre gli interessi legali entro un anno dalla data del Permesso di Costruire;
- 25% oltre gli interessi legali entro due anni dalla data del Permesso di Costruire;
- Il 50% del Contributo, non garantito da fideiussione, deve essere invece pagato entro 60 giorni dalla data di notifica del Permesso.

Nel caso di presentazione della SCIA secondo le regole ordinarie (art.10 DPR 380/01) il costo totale del Contributo di Costruzione può essere pagato in un'unica soluzione entro 30 giorni dalla notifica dell'apposita comunicazione da parte della Pubblica Amministrazione oppure rateizzato, garantendo mediante fideiussione bancaria o assicurativa, il versamento delle due rate così ripartite;
- 25% oltre gli interessi legali entro un anno dalla data della D.I.A;
- 25% oltre gli interessi legali entro due anni dalla data della D.I.A.
Il 50% del Contributo, non garantito da fideiussione, deve essere invece pagato entro 30 giorni dalla dalla notifica dell'apposita comunicazione da parte della Pubblica Amministrazione.

Modulistica per il procedimento

Riferimenti normativi

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: Da definire
Non hai trovato le informazioni soggette alla pubblicazione obbligatoria? Richiedile ora
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza della Vittoria 7 - 20015 Parabiago (MI)
PEC comune@cert.comune.parabiago.mi.it
Centralino 0331 406011
P. IVA 01059460152
Linee guida di design per i servizi web della PA