Tipologie di procedimento

Dlgs 14 marzo 2013, n. 33
articolo 35 Comma 1,2

Obblighi di pubblicazione relativi ai procedimenti amministrativi e ai controlli sulle dichiarazioni sostitutive e l\'acquisizione d\'ufficio dei dati

1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano i dati relativi alle tipologie di procedimento di propria competenza. Per ciascuna tipologia di procedimento sono pubblicate le seguenti informazioni:
a) una breve descrizione del procedimento con indicazione di tutti i riferimenti normativi utili;
b) l\'unità organizzativa responsabile dell\'istruttoria;
c) l\'ufficio del procedimento, unitamente ai recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale, nonchè, ove diverso, l\'ufficio competente all\'adozione del provvedimento finale, con l\'indicazione del nome del responsabile dell\'ufficio, unitamente ai rispettivi recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale;
d) per i procedimenti ad istanza di parte, gli atti e i documenti da allegare all\'istanza e la modulistica necessaria, compresi i fac-simile per le autocertificazioni, anche se la produzione a corredo dell\'istanza è prevista da norme di legge, regolamenti o atti pubblicati nella Gazzetta Ufficiale, nonchè gli uffici ai quali rivolgersi per informazioni, gli orari e le modalità di accesso con indicazione degli indirizzi, dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale, a cui presentare le istanze;
e) le modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino;
f) il termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione con l\'adozione di un provvedimento espresso e ogni altro termine procedimentale rilevante;
g) i procedimenti per i quali il provvedimento dell\'amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell\'interessato, ovvero il procedimento puo\' concludersi con il silenzio assenso dell\'amministrazione;
h) gli strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell\'interessato, nel corso del procedimento e nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli;
i) il link di accesso al servizio on line, ove sia già disponibile in rete, o i tempi previsti per la sua attivazione;
l) le modalità per l\'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari, con le informazioni di cui all\'articolo 36;
m) il nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo, nonchè le modalità per attivare tale potere, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale;

2. Le pubbliche amministrazioni non possono richiedere l\'uso di moduli e formulari che non siano stati pubblicati; in caso di omessa pubblicazione, i relativi procedimenti possono essere avviati anche in assenza dei suddetti moduli o formulari. L\'amministrazione non può  respingere l\'istanza adducendo il mancato utilizzo dei moduli o formulari o la mancata produzione di tali atti o documenti, e deve invitare l\'istante a integrare la documentazione in un termine congruo. 

ACCESSO SERVIZIO MENSA SOLIDALE

Uffici responsabili

Ufficio Servizi Sociali

Descrizione

COSA:

Una mensa solidale, progettata in collaborazione tra Parabiago e Canegrate, nata per rispondere alle esigenze di chi, in questo momento, si trova in difficoltà.

Un locale posto in via Olona n.7 a Canegrate ceduto in uso gratuito che possa portare un aiuto concreto sul nostro territorio a tutte le persone che, anche a causa della situazione economica e sociale contingente, incontrano difficoltà nella vita quotidiana nell'affrontare l'esigenza primaria di un pasto caldo.

DESTINATARI:

Sono destinatari del servizio mensa:

  • le persone sole o appartenenti a famiglie disagiate e a rischio emarginazione che versano in situazione di particolare fragilita’ economica, sociale e familiare, residenti nei Comuni di Canegrate e Parabiago;
  • le persone che non sono in grado per capacità o per la situazione nella quale si trovano di provvedere alla preparazione autonoma dei pasti, purchè in grado di raggiungere autonomamente la mensa stessa e residenti nei Comuni di Canegrate e Parabiago.
  • Non sono ammesse al servizio le persone che non sono in regola con le norme di permanenza sul territorio italiano. 
  • Non è possibile garantire il servizio mensa alle persone che hanno esigenze particolari rispetto all’alimentazione (es. intolleranze, diete, allergie,..). L’Associazione Kairos, i Comuni, la caritas e i Volontari non sono responsabili di eventuali complicanze che si dovessero manifestare in seguito al mancato rispetto di quanto sopra indicato

MODALITA’ DI CONCESSIONE DEL SERVIZIO:

PER ACCEDERE AL SERVIZIO MENSA GRATUITO È NECESSARIO UN COLLOQUIO CON L'ASSISTENTE SOCIALE DEL COMUNE DI RESIDENZA
 
Gli Assistenti sociali del Comune di Parabiago ricevono su appuntamento, da concordare preventivamente contattando il numero 0331/406029 o richiedendolo recandosi allo sportello dei Servizi Sociali negli orari di apertura al pubblico del Municipio.

  • L’accesso al servizio è infatti subordinato alla presentazione di specifica richiesta e alla valutazione generale da parte del Servizio sociale comunale che autorizzerà l’intervento e ne definirà la durata.
  • L’accesso è limitato nel tempo ed è suscettibile di verifica da parte del soggetto inviante. 

Le persone che si presentano direttamente in mensa senza l’autorizzazione sopra descritta verranno invitate ad effettuare il passaggio al servizio competente.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA:

Durante l’appuntamento con l’Assistente Sociale, al fine di valutare l’accessibilità al servizio mensa solidale, l’utente richiedente dovrà portare con sè i seguenti documenti:

  • Fotocopia dell’attestazione ISEE in corso di validità
  • Fotocopia del Documento di Identità
  • Fotocopia di permesso di soggiorno valido (per cittadini extracomunitari) e/o fotocopia della relativa Raccomandata (in caso di permesso di soggiorno scaduto)

EROGAZIONE DEL SERVIZIO:

Ad ogni beneficiario verrà rilasciato dall’Assistente Sociale un tesserino in cui saranno riportati i giorni di validità e gli estremi della persona che ne usufruisce e che potrà accedere alla mensa munita di documento valido di riconoscimento,

Le tessere dovranno quindi essere presentate e consegnate al momento dell’ingresso in mensa al personale incaricato. Dopo la registrazione della presenza, al termine del pasto, le tessere verranno riconsegnate ai legittimi proprietari

  • I pasti saranno erogati gratuitamente dal lunedì al venerdì, recandosi nei locali di via Olona, esclusivamente alle persone preventivamente accreditate dall'Ufficio Servizi Sociali del Comune munite di tesserino nominativo.
  • La distribuzione dei pasti avverrà esclusivamente tra le 12.00 e le 13.00
     
  • Il pasto è per qualità e quantità sufficiente per una persona adulta ed è composto da un primo, un secondo, un contorno, acqua , pane e un frutto.
     

NORME di COMPORTAMENTO:

  • Chi si presenta in evidente stato di alterazione psicofisica o chi esterna atteggiamenti di disturbo, verrà allontanato.
     
  • E’ data facoltà agli operatori della mensa di allontanare dal servizio fino a successiva valutazione e trattenendo il titolo di ingresso, tutti coloro che tengano un comportamento gravemente scorretto o appaiano in condizioni visibilmente alterate. Tale azione sarà comunicata al Servizio segnalante.
     
  • E’ vietato l’asporto e l’introduzione di cibo o di materiale vario.

NON TUTTI SANNO CHE…
Il servizio mensa è gestito dall’Associazione Kairòs e i pasti sono distribuiti dai Volontari della Caritas Decanale.

La mensa è stata inaugurata nell’anno 2015 alla presenza del Presidente della Fondazione del Lions Club International principale finanziatrice del progetto ed alla presenza delle principali cariche istituzionali del territorio e della cittadinanza tutta.

La Mensa Solidale è dedicata alla memoria del dottor Ermanno Donati (operatore presso il Centro Diurno Integrato della casa di riposo comunale di Parabiago, e anche volontario del “Gruppo Divina Misericordia“ che offre sostegno ai poveri).
La mensa solidale è stata realizzata grazie all’alleanza e alla sinergia tra il Lions Club Parabiago Host, le Amministrazioni comunali di Canegrate e Parabiago e la Caritas Decanale, dove:

  • I Lions Club Parabiago Host hanno finanziato i lavori;
  • Il comune di Canegrate, quale sede per la mensa, ha messo a disposizione, in comodato d'uso per 10 anni, i locali ubicati nell'area della ex Borletti;
  • Il comune di Parabiago ha fornito, sempre in comodato d'uso, le attrezzature e gli arredi;
  • La Caritas decanale mette a disposizione i volontari.

 

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE LA RELATIVA DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE n.62 del 18/12/2014

Chi contattare

Altre strutture che si occupano del procedimento

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: si

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: Previo appuntamento con Assistente Sociale

Allegati

INFORMATIVA PER L'ACCESSO ALLA MENSA SOLIDALE: INFORMATIVA_MENSA SOLIDALE.pdf (Pubblicato il 18/10/2019 - Aggiornato il 18/10/2019 - 204 kb - pdf) File con estensione pdf
MODULO RICHIESTA ACCESSO MENSA SOLIDALE: MODULO RICHIESTA ACCESSO MENSA SOLIDALE.pdf (Pubblicato il 18/10/2019 - Aggiornato il 18/10/2019 - 132 kb - pdf) File con estensione pdf
Se non hai trovato i documenti o le informazioni oggetto di pubblicazione obbligatoria, puoi presentare istanza di accesso civico
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza della Vittoria 7 - 20015 Parabiago (MI)
PEC comune@cert.comune.parabiago.mi.it
Centralino 0331 406011
P. IVA 01059460152
Linee guida di design per i servizi web della PA